Descrizione immagine


Che cos’è il silenzio? Evidentemente tranquillità. Quiete apparente. Calma prima del tormento della tempesta. Cos’è che crea il silenzio? L’assenza, il sonno, il sogno che, come avrebbe detto Calderon de la Barca, genera mostri. Il sonno della ragione e della coscienza è silenzioso e non crea dolore.  La sete del silenzio appartiene a tutti noi. Ci preserva dal dolore, ci preserva dalle domande, sempre rumorose, sempre pesanti come pietre. Ma anche nell’assoluto silenzio qualcosa si sente: il palpitare del cuore, la dolcezza del respiro. L’eutanasia nel silenzio è utopia di tutti. Ma nelle parole risiede la complessità del mondo. La parola è il metronomo del battito del cuore, del sentimento. La parola è il germe dell’umanità di quei palpiti. Il silenzio è sdraiato sul corpo della vita così come la morte le cammina accanto, istante dopo istante. Anche le urla sono silenziose, anche le lacrime cadono sin silenzio. Ma le parole leniscono ogni male. E costruiscono la vita. Con dolorosa gioia. Malgrado il desiderio di un mortifero ed immemore silenzio che ci avvolga senza domande.  Sandra

 

 


Sandra Bianco è stata tra i più innovativi e raffinati giovani autori di teatro, tra i suoi lavori ricordiamo Il CRISPUS di Padre Bernardino Stefonio: un esempio di tragedia latina classicista nella produzione teatrale gesuita fra XVI e XVII secolo pubblicato da Bulzoni Editore Roma; LIMERICK -Premio Genova Sette Autori Sette Commedie- Edizioni ERGA; LIOMBRUNO - Premio Elsinore le Ali della Giovinezza- Edizioni GRAUS Napoli